venerdì 2 marzo 2012

Come capire l'innamoramento dal linguaggio non verbale



Possiamo capire l'innamoramento dal linguaggio non verbale o linguaggio del corpo, che è il linguaggio della parte emotiva che sottende alla  seduzione ed è alle origini dell'innamoramento



Conoscendo questo linguaggio, puoi leggere ed interpretare i segnali del corpo ossia ciò di cui ancora l'altro interlocutore non è cosciente e quindi poter intervenire IN TEMPO REALE e porvi rimedio prima che questo ne diventi cosciente.
        Ti renderai subito conto che in questo modo svilupperai un' abilità infallibile nel leggere e cogliere dai microsegnali del corpo della persona che ti interessa tutte quelle piccole sfumature, incomprensibili alla stragrande maggioranza delle persone, che ti consentono di capire se sei sugli argomenti giusti oppure no, se ciò che dici è gradito oppure si tratta soltanto di sorrisi di circostanza.
l’essere umano comunica attraverso due canali quello verbale, la parola che è il linguaggio della parte logica / razionale preposto per l’appagamento delle esigenze da noi riconosciute i bisogni, mentre il canale della Seduzione Analogica Non Verbale il linguaggio della sfera emotiva che è preposto per l’appagamento emotivo delle esigenze inconsce, le quali da noi non vengono percepite, perché passano sotto la soglia subliminale, ma vissute come rigenerazione dei nostri turbamenti, i quali rigenerati, riattivati, producono il coinvolgimento, che è il riconoscimento dell’elemento che li ha alimentati, quindi questa dinamica inconscia crea il bisogno: l’esigenza di possedere l’oggetto del desiderio: l'innamoramento.

La conoscenza della Seduzione Analogica Non Verbale permette di scoprire i segreti più intimi di se stessi, delle persone care e dei propri interlocutori. Le posizioni del corpo i segni e i gesti che l’individuo esprime durante un pensiero o durante un dialogo, non sono casuali, ma correlati dai suoi stati emotivi. Toccarsi in determinate zone del viso, accarezzarsi le labbra, toccare oggetti in un certo modo, e tanti altri segnali opportunamente classificati permettono all’esperto della SeduzioneAnalogica Non Verbale di scoprire i dinamismi che governano il comportamento umano, e le sue esigenze affettive / sessuali.
 Ad esempio, primo appuntamento: se una donna esprime segnali contraddittori, cioè dice sì ma anche no, o sono sì che in realtà sono dei no (e viceversa) all'uomo conviene adottare un approccio delicato e amichevole e, soprattutto, non dovrà far trapelare l'eventuale intenzione di portarla a letto. Un altro "brutto segno"? Se siete seduti al bar, quando lei spazzola le briciole rimaste sul tavolino. Va bene invece se lei mantiene il contatto anche dopo aver finito di parlare.

Nessun commento: