martedì 20 marzo 2012

Come riconquistare l'uomo che ti ha lasciata



Molte donne desiderano capire     come riconquistare l'uomo dal quale sono state lasciate  e come ritrovare l'amore  
dal quale sono state abbandonate.


Come riconquistare un uomo se ti ha lasciata non è detto che sia facile e
 in taluni casi non ne vale la pena.

Per riconquistare l'uomo che ti ha lasciata devi produrre stimolazione emozionale

La stimolazione emozionale ha la funzione di produrre la
tensione emotiva che viene decodificata come amore a livello
razionale. Ovviamente, quando una persona dice di essere
innamorata o di amare un’altra persona, non ha fatto altro
che tradurre a livello logico un’emozione che in realtà, come
tutte le emozioni del resto, non affonda le sue radici nella logica.
Imparare a produrre emozioni è fondamentale. Potremmo
definire la seduzione come «l’arte di produrre emozioni
». A teatro, l’attore ha a che fare con la seduzione, nel
senso etimologico di «sé-durre», condurre a sé. Chi parla ha
bisogno di attirare l’attenzione di chi ascolta, di interessarlo
e convincerlo, di condurlo e farsi seguire. Il modo migliore
per produrre emotività è quello di ricreare la stessa triade famigliare
della persona che ci interessa. Che cosa si intende
per triade familiare? Ognuno di noi ha vissuto all’interno di
una famiglia di origine e, all’interno di essa, ha «imparato» a
livello subliminale le relazioni uomo-donna.
Per i figli il padre rappresenta anche il primo modello maschile
e la madre rappresenta anche il primo modello femminile.
Inoltre normalmente i figli identificano un genitore
come «genitore buono» o «istituzionale» e l’altro genitore come
«genitore cattivo» o «trasgressivo». Non è detto che il genitore
trasgressivo venga rifiutato, anzi esercita sempre un
certo fascino. La triade familiare è la tipologia di «relazione
comunicazionale» che si instaura all’interno della famiglia di
origine tra i tre componenti:
1. figlio/a;
2. genitore istituzionale (padre o madre);


3. genitore trasgressivo (padre o madre).
Questo indipendentemente dall’eventuale presenza di
fratelli, nonni e altri membri della famiglia. La triade familiare
si forma comunque indipendentemente dal fatto che,
ad esempio, uno dei due genitori non sia presente, perché
deceduto o per altre motivazioni. In questo caso il genitore
«assente» verrà comunque incasellato. Se nessuno dei due
genitori fosse presente, si produrrebbe comunque una triade,
utilizzando il/i necessari sostituti.


Nessun commento: