lunedì 26 marzo 2012

Come superare il tradimento in amore





Come superare il tradimento in amore è importante visto che il tradimento è un fenomeno molto frequente.
Le metodiche dell'ingegneria della seduzione con le sue strategie di coinvolgimento e seduzione verso gli altri ma anche verso se stessi, consentono sia di prevenire sia di superare il tradimento.






La prima considerazione deve evidenziare la natura umana. Dal punto di vista della attrazione naturale tra i sessi, l'animale uomo non è monogamo ma poligamo. 


La natura "accende" i nostri sensi quando la complementarietà tra appartenenti a sessi opposti nella specie umana potrebbe garantire un ottimo stato di salute per il prodotto di una eventuale unione sessuale. In altre parole, siamo attratti da chi ci piace particolarmente, indipendentemente da regole e costumi (il colpo di fulmine).


 Questo fenomeno naturale avviene indipendentemente dal fatto che un essere umano sia legato sentimentalmente con un patto d'amore ad un altro (unione, convivenza, matrimonio).


 La nostra volontà può disciplinare il comportamento, ma non ha alcun potere nei confronti della nostra natura, condizionata da millenni di adattamento all'ambiente. Rinnegare la nostra animalità significa rinnegare secoli, millenni di evoluzione, avvenuti con non pochi sforzi
o, ma indipendente e libera, l'ha resa come lui: infedele, ma forse meno colpevole per questo, di quanto poteva essere nel passato.



Nella cultura greca, il tradimento era un evento molto frequente, ma vissuto con una certa leggerezza e spesso non giudicato come “peccato”, sembrava una cosa naturale, umana e possibile.
La coppia regale Zeus ed Era, era senza dubbio quella più tormentata dal tradimento. In questo famoso matrimonio le numerose scappatelle del marito suscitavano le ire della consorte, ma senza mettere mai in discussione il rapporto. Malgrado tutto, né Zeus né Era hanno rinunciato mai l’uno all’altra, perché legati da un vincolo d’amore potente e indissolubile.
In questo viaggio a ritroso alle radici del tradimento ci imbattiamo inevitabilmente nel tradimento originario, quello di Adamo ed Eva verso Dio. Il serpente edenico, instillando la curiosità, indusse Adamo ed Eva a cedere alla tentazione di mangiare il frutto dell’albero della conoscenza, perdendo così i benefici di un mondo incantato, senza problemi, senza dolore, né sofferenza, né morte.

Nell’esperienza del tradimento a livello microcosmico - per esempio nella coppia - assistiamo alla rappresentazione del solito dramma universale tra due opposte e altrettanto legittime ragioni: da una parte l’esigenza di superare un problema di iniquità, di procedere dunque verso sempre maggiore "giustizia" e libertà; e dall’altro il tentativo disperato di preservare e difendere le posizioni raggiunte.
E’ opportuno osservare che in questo dramma il vissuto della trasgressione non è mai simmetrico nè contemporaneo nelle due parti in causa. 



In una coppia in cui si verifica un tradimento i sentimenti che ne scaturiscono sono molteplici e non si hanno ne' vincitori ne' vinti: entrambi i partners infatti hanno perso qualcosa.
E' come se ci fosse un patto segreto, un'intesa per cui i membri della coppia agiscono stabilendo dei ruoli: il cattivo (il traditore) e il buono (il tradito).


il poligamo non effettua nessun check-up della coerenza perché è solamente preoccupato di soddisfare il proprio piacere: quanti sono i poligami che si preoccupano di rispondere a una semplice domanda: se tutti avessero la loro stessa inclinazione, come potrebbe stare in piedi una società che rispetti entrambi i sessi (nelle società poligamiche la donna è fortemente penalizzata)? Non si sta parlando di valori morali, ma di riscontri pratici: test di paternità, cause di divorzio (si pensi che oggi, con un coniuge, il caos è totale, figuriamoci con n coniugi), di successione ecc.
Analogamente, non regge al check-up della coerenza il monogamo permanente, banalmente contraddetto dal fatto che (a prescindere da errori di scelta) le persone possono cambiare e, conseguentemente, la persona che prima migliorava la sua vita ora può penalizzarla.
Quindi:

Ciò che è importante imparare dalle nostre vite è la certezza di poter attraversare anche la solitudine. Quando questa fiducia interiore viene meno, il tradimento è in agguato. La nostra psiche è la natura stessa, è una sua scintilla, è colei che crea e nutre, ma sa essere anche potentemente violenta, se necessario, e spesso, è costretta ad esserlo per salvarci dal peggio.
L’individualità richiede il coraggio di essere soli e di opporsi a un mondo che tradisce e banalizza 

Nessun commento: