giovedì 10 maggio 2012

Come capire se lui ha un'altra



Come capire se lui ha un'altra?
Bisogna imparare a cogliere molti segnali tra cui i segnali analogici della programmazione neurolinguistica.
E poi qual è la formula vincente nella seduzione?
Molte donne si pongono questa domanda.
E quali sono i motivi del tradimento?
 Motivi di tradimento sono il narcisismo, il gusto di sedurre, o di essere sedotti, cioè il piacere innato di seduzione, il bisogno di trasgressione dovuto alla eccessiva routine, oppure la ricerca disperata di un mezzo per uscire dalla propria depressione: la speranza che una nuova storia, un nuovo amore, sia in grado di fare da propulsore ad una volontà ormai sbiadita, ad una vita ingiallita, che si consuma nella noia e nella tristezza. Ed a volte funziona.






Quando lui ha un altra il suo corpo e il modo in cui comunica con te rappresentano la reale fonte di messaggi a significato nascosto.


Vediamo alcuni esempi di comportamento alterato:

  • Se fino ad ora il suo comportamento nei tuoi confronti è stato incisivo e quasi autoritario e ad un certo punto diviene eccessivamente gratificante quasi materno, ti dice di amarti e diventa disponibile ad esaudire i tuoi desideri, ti complimenta in continuazione con un tono di voce diverso dal solito è presente un antagonista presunta.

  • Il primo campanellino d’allarme sono i cambiamenti improvvisi. Se le abitudini del proprio partner non sono più le stesse da un giorno all’altro,forse qualcosa non va. Basta prestare più attenzione ma senza allarmarsi, almeno non ancora.
  • Chi si concede qualche scappatella tende a essere migliore in casa,un modo, forse, per compensare il senso di colpa del tradimento.

  • Se fino ad ora il suo comportamento è stato "egocentrico", indicativo, ti riempiva la testa di consigli su cosa fare e come farlo e ad un certo punto diventa irrascibile, intollerante e continuamente critico nei tuoi confronti... allora è attiva un 'antagonista reale.
Chi  ha storie parallele o clandestine è spesso su di giri, euforico, felice, soprattutto quando si allontana dalla compagna, mentre appare serio o demotivato quando “è a casa”. Se lui ha una relazione clandestina di lungo corso cercherà di mantenere un equilibrio in entrambe le relazioni. Al contrario, qualunque problema egli riscontri in un rapporto si espanderà inevitabilmente all'altro, e viceversa.
  • Se fino ad ora il suo comportamento base è stato tendenzialmente materno e protettivo nei tuoi confronti, se si offriva di risolvere i tuoi problemi  e ad un tratto altera nell'egocentrismo e comincia a lodare se stesso e riempirti di consigli allora potrebbe essere in agguato l'antagonista in amore "presunto."


  • Se ha alterato un comportamento estremamente istituzionale (rispettava le regole ) in comportamento trasgressivo (piacere nel non rispettare le regole) sia a livello di atteggiamento non verbale che verbale allora è attivo l'antagonista  reale.
"L'antagonista è la tua rivale in amore"


Ricordati che l'antaonista presunto non è altro che un nuovo interesse che il tuo lui ha sviluppato nei confronti di una cosa o persona ma è presente nella sua mente come passione o immagine mentale.L'antagonista viene definito con il termine "reale " quando lui  ha già identificato un altra persona come oggetto del desiderio e ha instaurato un rapporto.















Nessun commento: