giovedì 14 giugno 2012

Simboli inconsci nel coinvolgimento






I Simboli inconsci nel coinvolgimento sono veicoli che consentono alle emozioni di manifestarsi.
Emozioni precedentemente vissuti.
Sono una sorta di generatori di transfert.


L’inconscio è ancorato ad esperienze, legate ai canali sensoriali, già vissute e viene governato da questi eventi che avevano un senso quando sono capitati. Attraverso questa tecnica si porta l’inconscio a superare questo imprintinged a sostituirlo con un’altra esperienza;
 I Simboli inconsci nel coinvolgimento possono anche produrre emozioni nuove.
E' quello che avviene nei rituali, ad esempio i rituali tribali.
Le danze rituali africane, amerindie, ecc. servono per generare emozioni per aiutarci a liberarci dal problema che ci attanaglia facendo comunicare l’emotività, tramite la musica, e la logica tramite gli atti ed enunciati rituali, e facendo sì che l’emozione di fare qualcosa di straordiario venga ancorata simbolicamente all’atto rituale stesso. 


Jung considerava il simbolo un commutatore di energia al quale l’istanza inconscia dà importanza perché accompagnato da una serie di rituali ed azioni emotivamente significativi attuati nei suoi confronti. Es. La Croce, pregna di emotività, attivata come simbolo tramite rituali che almeno ogni cristiano ha vissuto:

La croce richiede il rispetto di certe regole(es. catechismo),

che per evitare di trasgredirle si agisce con sacrifici, rinunce e ritualicome “i fioretti”,
ma che non essendo fatte per rispettare ma per trasgredire, c’è la penitenza;
inoltre le azionidi pregare e fare opere pie servono a rafforzare il simbolo;
per poter caricare un simbolo occorre portarlo appresso o ricrearlo con un gesto simbolico specifico.


Si possono usare i simboli nell'autocontrollo per auto prodursi emozioni e sedurre la propria sfera emotiva per creare una virtuosa alleanza.
Per ottenere da noi stessi occorrono le stesse cose che servono per ottenere dagli altri! Gratificare l’inconscio prima, poi si può chiedere. Dobbiamo farci riconoscere simbolo “positivo” dal nostro inconscio.


 Il potenziale acquisito tramite il simbolo può essere pilotato su ciò che si desidera.
Questo è di fatto quello che avviene nelle relazioni istituzionali


Il medico acquisisce potenziale nei confronti del suo paziente che commuta sul farmaco (così funzione la parte dell’effetto placebo che opera in ogni farmaco);

Lo psicanalista acquisisce potenziale nei confronti del suo cliente che commuta sul rituale analitico perché guarisca (effetto placebo);

Il mago acquisisce potenziale nei confronti del suo cliente che commuta sul talismano per spillargli del denaro;

Il malato acquisisce potenziale nei confronti di un suo consimile quando gli da consigli sul come curarsi;


Nessun commento: