mercoledì 8 agosto 2012

Estroversione ed introversione




Estroversione ed introversione sono due parametri utili per definire i tipi di personalità.
Vediamo di cosa si tratta:
a) ESTROVERSIONE
Le persone estroverse focalizzano ATTENZIONE ed INTERESSE verso l’ambiente esterno e tende ad adattarsi ed a conformarsi ad esso, divenendone
parte integrante.
Proprio per questo motivo a cui si associa la ricerca estenuante del dato “oggettivo” egli trascura i propri bisogni soggettivi, che non vengono presi in
considerazione se non sono finalizzati al raggiungimento di un obiettivo “oggettivo”.
Corre pertanto il rischio di essere fagocitato dall’ambiente esterno e da situazioni, quali ad esempio il lavoro, la vita sociale, che gli tolgono tutte le energie, non lasciandogli spazio per vivere la propria interiorità.
Si “perde” in un certo senso, preso da molteplici interessi, a carattere prevalentemente materialistico, ed evita pertanto di ricercare le risposte alle
domande che provengono dal suo mondo interiore e dalla sua spiritualità.
A livello inconscio può manifestare la caratteristica inversa (ogni “verso” ha il suo “inverso”) diventando in certe situazioni ed in certi contesti estremamente
egoista, per nulla incline a prendere in considerazione anche le esigenze del prossimo.
b) INTROVERSIONE
Le persone introverse focalizzano ATTENZIONE ed INTERESSE verso l’ambiente
interno, la persona ha più difficoltà ad adattarsi all’ambiente esterno, se questo non è corrispondente alle esigenze interne.
L’introverso è anche legato agli eventi esterni ma per lui è importante e determinante la percezione soggettiva cioè sull’ “impressione” che i dati
oggettivi lasciano sulla sua parte interiore.
All’oggetto esterno non viene riconosciuta l’importanza che in effetti ha.
A livello inconscio si manifesta la caratteristica inversa (estroversione) per cui possono verificarsi situazioni in cui persone che ricercano la libertà interiore, che non vogliono avere vincoli si ritrovano ad essere succubi di situazioni oggettive, come ad esempio problemi economici, che gli impediscono, o per lo meno gli rendono molto difficile l’autorealizzazione.

Nessun commento: