sabato 15 dicembre 2012

Le emozioni che seducono


Le emozioni che seducono sono quelle che sono veicolate dalla comunicazione emozionale e dai simboli emozionali.
Le emozionali agiscono su sogno e realtà.
Prendendo in considerazione il
concetto di comunicazione si rileva che ovviamente molto più approfondito di quello
semplicemente informativo. La comunicazione è anche di tipo interattivo; la
comunicazione può essere espressa anche senza parole o con il segno o con il
gesto quindi, allarghiamoci nel concetto di comunicazioni perché, solo cosi’,
siamo in grado di comprendere il tramite.
Questo strumento base dell’uomo, permette di
poter anche interagire con esso per diversi obiettivi possono essere quelli di persuadere, di coinvolgere, di sedurre.

L’aspetto importante da rilevare è che emozione  e razionalità sono OPPOSTI tra loro. Utilizzando una metafora, se per la nostra parte logica l’obiettivo è raggiungere un luogo, per la mente emotiva l’obiettivo non è la mèta, ma il percorso che si fa per raggiungerla.

Gli obiettivi che ci diamo quando “ragioniamo” valgono spesso solo per il nostro io razionale; al contrario, il lato emotivo è interessato solo al “modo” in cui perseguiamo l’obiettivo, cioè al parco emozionale che attraversiamo durante l’iter che facciamo per raggiungerlo. Quanto più è difficile raggiungere la mèta, quanto più lontano è l’appagamento, tanto più gode e si coinvolge a sfera emotiva.
L’esatto contrario avviene per il nostro io razionale, che ha come obiettivo principale l’appagamento di un bisogno/obiettivo/desiderio. Esiste, quindi, un’inversa reciprocità tra ciò che dà piacere all’inconscio e ciò che dà benessere alla nostra parte logica.
Facciamo un altro esempio per capire il concetto: in ambito di relazioni, se ci attrae una persona, la logica si appaga della presenza di quella persona, l’emotività, invece, si nutre del desiderio che ci fa provare quel soggetto. Come specificheremo in seguito, questi esempi sono veri solo in una parte di casi, infatti, esistono due modalità di coinvolgimento emotivo: coinvolgimento attraverso il desiderio, coinvolgimento attraverso il possesso.
Per le persone che si coinvolgono emotivamente col possesso, sarà vero l’esatto contrario: il loro inconscio si sentirà nutrito nelle relazioni/situazioni in cui il partner si concede o l’obiettivo si rende subito accessibile e non si fa desiderare.
Qualsiasi cosa ci intrighi, ci appassioni deve rispondere a due condizioni essenziali:
  1. coinvolgere la nostra parte logica
  2. coinvolgere la sfera emotiva


Nessun commento: