lunedì 24 dicembre 2012

RAPPORTI AFFETTIVI E SESSUALI e SEDUZIONE




I RAPPORTI AFFETTIVI E SESSUALI, o meglio la non soddisfazione in queste aree può essere molto utile nella seduzione, nella persuasione, nel coinvolgimento.
La libido, definita da Freud quale forza energetica primaria, si rigenera sempre e costantemente nell'uomo; essa assolve, per natura, alla funzione di base alla procreazione.
L'essere umano, preposto alla continuazione della specie,  può comunque esimersi dall'espletamento continuo di tale compito, traslando su altri bersagli o altri interessi ritenuti forse più importanti; se ciò però avviene in modo
sistematico le pulsioni che tenderà a reprimere saranno tanto forti e frequenti da portarlo in una condizione di negatività e da fargli vivere stati di sofferenza che potrebbero trasformarsi in distorsioni comportamentali.
La disinformazione, la confusione o la falsa informazione usata da vari gruppi sociali nei tempi storicamente più svariati, ha portato ad una concezione errata dell'espletamento della sessualità e del bisogno di affettività. Vi sono state Società in cui la repressione sessuale ha giocato un ruolo talmente importante da far cambiare gli eventi storici rispetto a quanto prevedibile in base a mentalità e costumi precedentemente in uso; ad esempio nel periodo storico dei Puritani, sotto Vittoria
d'Inghilterra, si sono formati gli Stati Uniti d'America.
Come possiamo immaginare, il represso "direttamente" dall'ambiente sociale o colui che reprime "a seguito" di convinzioni generatesi nella famiglia d'origine, pur avvertendo vibranti le proprie pulsioni, negherà a se stesso ogni occasione di svago e rifiuterà ogni possibilità che  potrebbe venirsi a creare, a meno che queste non entrino nei canoni della morale o della filosofia di vita da lui praticata.
Appare costante l'osservazione che qualsiasi vincolo sia valido per far scattare le motivazioni razionali atte a bloccare lo sfogo naturale della propria libido.
In realtà non tutti sono repressi sessualmente, anzi, vi sono alcuni che soddisfano la sessualità al punto da averne quasi sazietà; ciò non toglie che le distonie più o meno forti che si formano in questa sfera sono continue in ogni circostanza di vita.
Il tecnico come un contadino saprà raccogliere una buona messe dall'indagine compiuta, per passare quindi ad un altro punto.
Non è detto che sia necessario sollecitare tutti i cinque punti distonici per raggiungere il potenziale sufficiente all'utilizzo della Comunicazione Analogica.
Se il tecnico riterrà opportuno toccarne una sola o soltanto accennare a qualche altra, saprà anche come raggiungere nel miglior modo e nel minor tempo l'obiettivo predeterminato.








Nessun commento: