lunedì 3 giugno 2013

Sedurre con il desiderio e con il possesso


Sedurre con il desiderio e con il possesso è possibile conoscendo la tipologia distonica della persona che ci interessa.
La TIPOLOGIA DISTONICA IN ESSERE O AVERE, è importante perché ci permette di dosare in modo appropriato quanto dobbiamo dire o dare.
L’essere è un distonico che tende a desiderare le cose in quanto ha un vincolo al possesso che gli impedisce di possedere le cose che vuole e lo costringe a vivere un continuo stato di desiderio.
Si riconosce dal fatto che usa molto il verbo essere, mira più alla qualità che alla
quantità e impiega diverso tempo per decidere cosa vuole o per ottenerlo. Nella relazione risulta assumere un comportamento passivo e usa l’affetto per poter avere sesso, ultima ma non meno importante in questa distonia le inefficienze sono auto attributive.
Il distonico dell’avere al, contrario, vuole possedere le cose in quanto ha un vincolo
al desiderio che gli impedisce di desiderare le cose.
Questo crea la ricerca della quantità a scapito della qualità e crea uno stato di
continuo arraffare, si riconosce dal fatto che usa soprattutto il verbo avere, nelle
relazioni assume un comportamento attivo , è quello che vuole tutto subito e anche di
più , dà sesso per avere affetto mentre le inefficienze in questo caso sono etero attributive.
Un soggetto non avrà mai un aspetto assoluto di una di queste distonie ma ne avrà
una che risulterà essere maggioritaria sull’altra.
La formazione della distonia , come per la tipologia , ha origine nella fase infantile
dove l’individuo viene costretto a vivere situazioni di tipo iper o ipo appaganti(rigeneranti)
In questa fase dove il bambino subisce gli appagamenti dall’ ambiente esterno, che
non è in grado di controllare, si forma il turbamento base che sarà in essere se l’ambiente risulta ipo appagante, al contrario se l’ambiente risulta iper appagante il turbamento sarà in avere.
Il turbamento relativo è l’opposto di quello base in quanto trasforma il precedente
turbamento in vincolo.
Esempio: se il nostro interlocutore è di DISTONIA ESSERE amerà desiderare
quindi, troppe informazioni nello stesso momento non saranno gradite, anzi creeranno insofferenza ed eccessiva tensione. Al contrario, una persona con
DISTONIA AVERE, desidererà moltissime informazioni e la scarsa quantità di
nozioni creerà forte disinteresse.L’ESSERE parte dall’AMORE (o affetto) per arrivare al SESSO – l’AVERE parte dal SESSO per arrivare all’AMORE (o affetto), in sostanza, il primo dà AFFETTO in
cambio di SESSO, l’altro dà SESSO in cambio d’AFFETTO, partendo dal presupposto che ogni individuo dà ciò che può dare (o che sa dare) e ricerca ciò di cui ha bisogno (che non ha avuto, o pensa di non aver ricevuto, da bambino).
IN SENSO PRATICO: possiamo ridurre il riconoscimento di tali soggetti durante
una azione: se nell’incontrare una persona la abbracciate ed essa tende ad avvicinare
a voi la zona del petto a discapito di quella pubica, avrete di fronte un soggetto dell’AVERE. Al contrario se l’abbraccio risulterà avvenire con il massimo del
contatto, petto e zona pubica, avrete di fronte un soggetto dell’ESSERE. Tengo a precisare che naturalmente voi dovrete tendere, a prescindere se siate dell’ESSERE o dell’AVERE, ad avvicinare al soggetto la vostra zona pubica.

Nessun commento: