domenica 14 luglio 2013

Forme di meditazione



La meditazione è in se la scienza di estrarre dall'oscurità un livello di consapevolezza più vasta.
Il solo modo per riuscire in questo è essere consapevoli di se stessi in tutte le ventiquattro ore.

Quando sei seduto siedi in modo consapevole non come un automa, quando cammini cammina con consapevolezza attento ad ogni movimento, quando ascolti ascolta con consapevolezza sempre maggiore.

In questo preciso momento, se sei in silenzio e e consapevole puoi sentire i piccoli movimenti del tuo corpo e le sensazioni propriocettive.

Se diventi sempre più silenzioso potrai iniziare ad ascoltare il battito del tuo cuore potrai sentire il fluire del tuo sangue.
Se sei consapevole ed i  silenzio scoprirai scoprirai una chiarezza una chiarezza ed un'intelligenza sempre più sconfinate.
Se riesci a rilassare il corpo volontariamente, sarai anche in grado di rilassare la mente.
La mente e la percezione endoscopica della mente è complessa, sfuggente e sottile.
Per coglierla serve il silenzio, la tranquillità.
La mente di fatto è un meccanismo difensivo che talvolta diventa offensivo in quanto fa da barriera verso la parte più profonda , emotiva.
Ricorda di mantenere una respirazione rilassata e se incontri una tensione mantieni uno spazio di non giudizio, se non la combatti si dissolverà

Nessun commento: